Giulia
 
"Rappresentare in uno spettacolo teatrale il dramma dei profughi giuliani e dalmati dopo la seconda guerra mondiale e la tragedia delle foibe non è facile;
il rischio di cadere in una narrazione lugubre oppure retorica è forte,
La spettacolo Giulia, da un’idea di Michela Pezzani e con la Regia di Andrea Castelletti, evita questi rischi attraverso due accorgimenti teatrali, che catturano l’attenzione degli spettatori e rendono anche più lieve il racconto.
Naturalmente non diciamo nulla di più per non rovinare la sorpresa agli spettatori, a cui consigliamo di andare a vedere questo testo, che, pure in qualche nodo addolcito, rimane intenso, drammatico e fortemente evocativo per chi o direttamente o attraverso genitori e nonni porta ancora i segni di quella violenza assurda contro degli inermi.
Indipendentemente da come la si pensa, questo esodo, che provocò migliaia di profughi e vittime, rischiava di rimanere un buco nero della nostra storia, di cui non si poteva parlare per non turbare certi equilibri internazionali.
Quindi onore al merito a Michela Pezzani, Andrea Castelletti e l’Associazione Nazionale Profughi Giuliani e Dalmati che ci aiutano a non dimenticare."
 
Stefano Modena
Presidente Compagnia Gino Franzi

 

Commenti   

0 #1 Smithd162 2016-12-16 18:11
Attractive section of content. I just stumbled upon your website and in accession capital to assert that I get in fact enjoyed account your blog posts. Any way Ill be subscribing to your feeds and even I achievement you access consistently rapidly. bdfdddacegkffgde
Citazione

Aggiungi commento

Torna su