giorno del ricordo

Il successo di critica e di pubblico dello spettacolo Sangue Morlacco, l’ultimo volo di Gabriele D’Annunzio (che come tutte le anteprime può e deve essere perfezionato) ha confermato, al di là del nostro valore artistico, una caratteristica irrinunciabile della Compagnia: il suo spirito di servizio, non solo per anziani e disabili, ma anche per altre associazioni e, sotto l’aspetto didattico, per le scuole medie superiori. Credo, insomma, che si sia dimostrato ancora una volta che la cultura e con la cultura il ricordo, fanno bene a tutti. Non tanto come presidente, ma soprattutto come direttore artistico, vigilerò perché questa nostra peculiarità si mantenga nel tempo.

Non dobbiamo, infatti, dimenticare che siamo prima e soprattutto una associazione di volontariato.
Sembra l’abbiano capito anche le altre compagnie amatoriali veronesi che collaborano con noi ai progetti Alzheimer: Artefatto teatro, Renato Simoni, La bugia, Teatro Impiria, Original Perdido Jazz Band.

Speriamo che in futuro altre se ne aggiungano. Grazie anche  a loro di cuore.
Infine un grazie sentitissimo a Francesca Briani ed alla Associazione Nazionale Profughi Giuliani e Dalmati per averci offerto questa splendida opportunità.


 

Torna su